workshop-novembre-2016-tamerici

corso pratico di food photography 2016

A CHI SI RIVOLGE IL CORSO DI FOOD PHOTOGRAPHY
food blogger e appassionati di fotografia, ma anche cuochi, pasticceri o altri professionisti che hanno necessità di comunicare su social attraverso immagini di food ben fatte.

 

COSA SI FARA’
Come si realizza una buona immagine di food? Quali sono gli errori più comuni da evitare? E quali gli accorgimenti che possono fare la differenza?

La giornata inizierà con un momento teorico dedicato all’analisi degli aspetti più importanti della fotografia di food. Seguirà un laboratorio pratico, dove i partecipanti, con la propria attrezzatura, realizzeranno delle immagini guidati e affiancati da Sara Castiglioni. Sarà un’occasione in cui allenare le proprie abilità e provare soluzioni visive nuove. Si affronteranno tutti gli stadi di realizzazione dell’immagine: dalla sua ideazione, all’uso dei props a disposizione per creare il mood desiderato. Ci si concentrerà sulla preparazione della ricetta e sullo styling del piatto. Particolare attenzione verrà data all’utilizzo della luce naturale e/o artificiale.

COSA OCCORRE PER PARTECIPARE
Per partecipare è bene portare la propria attrezzatura fotografica (macchina + cavalletto). Il corso è aperto a tutti, ma è consigliabile avere le conoscenze tecniche basilari.

QUANDO

Sabato 26 Novembre 2016, dalle 10:00 alle 17:00

COSTO

Il costo per l’intera giornata è di 120 €

ISCRIZIONE

E’ possibile iscriversi scrivendo una mail a info@letamericisrl.com o direttamente qui.

workshop-novembre-2016-tamerici

buone feste foolish foodies

Vellutata di piselli secchi in un’ambientazione natalizia, e tanti auguri!

Lo scorso 13 Dicembre si è tenuta una giornata dedicata alla fotografia di food. Per l’occasione ci sembrava che l’allestimento di un set a tema natalizio fosse perfetto. Qualche giorno prima abbiamo spedito a tutti i partecipanti la ricetta del piatto che avremmo fotografato. A tutti avevamo promesso che avrebbero lavorato sul set e che, avrebbero lavorato allo styling del piatto.  Nessuno però sapeva che sul set ci sarebbero stati anche loro! All’opera erano presenti Mirko, Nadia, Eleonora e Daria, che si sono prestati a giocare con tazze, ciotole, bicchieri, vassoietti d’argento, lini, spaghi, sezioni di tronco, posate, bacche rosse, ramoscelli di liquirizia, mettendosi alla prova e lavorando in un ottimo clima si squadra.

Dopo lo styling della tavola, ognuno si è dedicato alla preparazione delle guarnizioni della vellutata di piselli secchi.

Il risultato ci è davvero piaciuto e, vorremmo suggerirvelo per una cena tra amici durante le vacanze di Natale!

vellutata di piselli

 

Ingredienti per 4 persone

-per la vellutata-

250 g di piselli secchi

1 patata

1 cipolla

olio evo e sale integrale qb

 

-per le guarnizioni-

yogurt greco

feta greca

erba cipollina o qualche fogliolina di menta

sesamo

mandorle

aceto balsamico

zafferano

 

Preparazione

Sciacquate sotto acqua corrente i piselli secchi spezzati. Lasciateli in ammollo per un’ora in abbondante acqua. Tagliate cipolla e patate a pezzetti e fate soffriggere in un filo di olio evo per qualche minuto. Scolate i piselli dall’acqua di ammollo, metteteli insieme alle patate e alla cipolla tritata e lasciate rosolare ancora un po’ sul fuoco. Versate 2 litri di acqua e lasciate cuocere a fuoco lento per un’ora circa. A fine cottura, macinate tutto col minipimer, aggiungendo un po’ di acqua se la vellutata è troppo densa. Salate (con sale integrale!!!), servite e guarnite a piacere. E’ un piatto semplice, piace a tutti, grandi e piccoli, è comodo perchè potete prepararlo in anticipo e riscaldato è ancoraottimo. Se poi siete creativi, potete divertirvi a creare piccoli assaggi finger food, ognuno con una guarnizione differente. Infine è un’ottima alternativa ai primi piatti a base di carne, renderà felici gli ospiti vegani, senza scontentare nessuno.

Ecco le guarnizioni che abbiamo scelto:

– menta, olio evo e yogurt greco

–  feta e pomodorini secchi

– mandorle, sesamo tostato e zafferano

– aceto balsamico

vellutata di piselli secchi spezzati

Noi poi ci siamo messi a tavola e abbiamo gustato la vellutata aggiugendo qualche crostino di pane integrale tostato. Buonissimo!!!!!

buone feste foolish foodies

Con questa ricetta e questo scatto, un caro augurio di buone feste a tutti gli amici di Foolish Foodies, a tutti quelli che amano il buon cibo e che hanno provato, per gioco, passione o curiosità, a vederlo da dietro la lente di una macchina fotografica.

Foolish Foodies si risposa qualche giorno ma tornerà presto con nuove date e nuovi appuntamenti per il 2015!

Visto il tema, visto il risultato che ci ha soddisfatti e siccome Sonia è una cara amica, con questa ricetta, vogliamo contribuire alla sua raccolta di ricette e DIY dal tema: “Voglia di…Natale”.

la vittoria di porro

Riso nero, porri, uvetta e noci macadamia

Buongiorno agli amanti del buon cibo e della food photography 🙂

Oggi mantengo la promessa: ad ogni scatto la sua ricetta. O viceversa, per ogni ricetta, il suo scatto!

Oggi vi lascio gli scatti del riso nero con porri, uvette e noci macadamia che vi avevo promesso la settimana scorsa!

Ho scelto per questa ricetta, un piano d’appoggio nero, in un gioco di tono su tono tra styling e ingrediente principale.

Che ne dite? La ricetta è quella pubblicata qua!

 

riso-nero0750-1-web

 

foto

Riso nero, porri, noci macadamia e uvetta. Ecco una ricetta da immaginare! Nei prossimi giorni vi mostro come l’ho pensata io!

Il gioco è semplice. Vi lascio una ricetta, ve la leggete, la immaginate, e poi la settimana prossima vi mostro lo scatto…vi va???

 

INGREDIENTI per 4

320 g di riso nero integrale

2 porri

50 gr di noci macadamia

un pugno di uvetta

PROCEDIMENTO

Lavate il riso nero integrale prima di cuocerlo. Mettete sul fuoco 700 ml di acqua, leggermente salata, portatela a bollore, versate il riso integrale, coprite e lasciate cuocere per 50 minuti a fuoco lentissimo senza mescolare. A fine cottura nel riso si saranno formati dei piccoli “crateri” e l’acqua deve essersi completamente consumata.

A parte saltate i porri tagliati a rondelle con un filo di olio di oliva e le uvette. Salate leggermente. Quindi tostate le noci macadamia, salatele e tritatele grossolanamente.

A fine cottura del riso, saltate tutto in padella per qualche minuto. Profumate con rosmarino, a piacere e servite.

 

veg-ricetta delle amiche cheap and chop

Le carote al forno, scattate in luce naturale

Luce naturale o luce artificiale? Beh, dipende dalla luce ovviamente! La luce della California è speciale. E’ tanta, è intensa, è vibrante e… ecco il risultato di uno scatto con luce naturale di uno dei miei contorni preferiti: carote al forno!

Trovate la ricetta sotto!

MG_7745-web-1

104 mm – f/4 – t 1/64 – ISO 200

Prendete le carote, lavatele e tagliatele per il lungo a strisce più o meno dello stesso spessore (questo vi garantirà una cottura omogenea). Condite le carote così tagliate con olio, sale e pepe e infornate in forno a temperatura moderata per 40 minuti. Sfornate e servite. Il risultato è assicurato! Lo giuro! La ricetta è di Cheap and Chop 🙂